Fantasie sessuali: cosa dicono di noi?

Sesso con più persone, luci soffuse e atmosfera romantica, o “camporella” nel parco? Le fantasie sessuali ci parlano di bisogni umani e la psicologia può aiutarci a comprenderle

I significati psicologici delle fantasie sessuali 

Avere fantasie sessuali è molto comune, mentre avere spazi per poterne parlare o informarsi al riguardo è più inusuale. 

Spesso anche in relazioni significative si fa fatica a condividerle, per paura del giudizio dell’altra persona o di avere desideri troppo fuori dal comune. In realtà, la comunicazione su questi temi rafforza l’intimità e ci rende persone più libere di esprimerci senza vergognarci dei nostri desideri.

Ma prima… Che cos’è una fantasia sessuale? 

Innanzitutto, è bene sapere che una fantasia erotica è un gioco immaginativo, solitamente riguardante un eccitante scenario sessuale, più o meno dettagliato. 

Può essere indotta da uno stimolo esterno (es: una scena di un film, una situazione con una persona che ci piace) oppure uno stimolo interno (un ricordo, un pensiero). 

Spesso il sogno erotico può portare all’eccitazione, ma non è sempre detto che lo si voglia mettere concretamente in atto! “Fantasticare” non vuol dire necessariamente “voler realizzare”. 

Un’altra cosa importante da sapere è che le fantasie sessuali possono cambiare nel corso della vita, perché anche noi cambiamo. Non è detto però che la comparsa di una nuova fantasia erotica debba mettere in discussione la nostra identità: fantasticare sul sesso di gruppo non ci rende automaticamente non monogami, fantasticare su un bacio con una persona del nostro stesso genere non ci rende per forza omosessuali o bisessuali! Le fantasie sono solo una delle dimensioni del nostro orientamento sessuale.

Tipi di fantasie sessuali 

Spesso pensiamo che le nostre fantasie erotiche siano strane o uniche, ma la maggior parte delle persone, a prescindere dal genere, fantastica più o meno sulle stesse cose. 

Il ricercatore del Kinsey Institute, Justin J. Lehmiller (2018), ha individuato tre macro categorie: 

1) Sesso con più persone: orge, threesome, gangbang 

Soddisfano il bisogno di stare al centro dell’attenzione e il desiderio di essere desiderati da più persone nello stesso momento. 

2) Posti e modi nuovi di fare sesso 

Imprevisti e rischio sono spesso la parola d’ordine: prima tra tutte, la fantasia del rapporto in pubblico. Soddisfano il bisogno di evasione dalla routine e dalla monotonia. Anche l’uso dei sex toys (specie nelle coppie monogame) rientra in questa categoria. 

3) Potere e controllo 

Le fantasie di dominanza e sottomissione sono più diffuse di quel che si pensi: non è così raro e insolito fantasticare di legare o essere legati, dare o eseguire ordini, infliggere o ricevere dolore. Il BDSM (acronimo di Bondage e Disciplina, Sottomissione e Masochismo, Sadomasochismo) è una disciplina in cui le persone possono sperimentare in un contesto sicuro la messa in pratica di alcune fantasie. Si tratta di un vero e proprio “giocare”, dove l’interpretare un certo ruolo dà la possibilità di evadere dai doveri e dalle responsabilità, o di affrontare ansie; per alcune persone ha anche una valenza terapeutica. La parola chiave in questo ambito (e dovrebbe esserlo in ogni ambito della sessualità!) è “consenso”: per questo si concordano anche delle safeword (parole-salvezza) che vanno a definire i confini del gioco. 

Fantasie Erotiche e Psicologia

È possibile associare un significato psicologico alle fantasie sessuali? E come si rapportano con la psicoanalisi?

C'è molta variabilità nelle fantasie sessuali, e questo non è certo indicatore di patologia. 

In generale, ciò che è tabù o che è considerato tale, spesso attiva nell’essere umano una certa dose di eccitazione. 

Ma chi decide cosa è tabù e cosa no? Questa domanda è interessante perché ci ricorda che le fantasie erotiche sono legate al contesto storico-culturale di riferimento, e nonostante possano soddisfare bisogni personali, spesso si declinano in modi diversi a seconda dell’epoca e del luogo. Non possono quindi essere indicatore accurato per comprendere la psicologia di una persona, o comunque non l’unico.

Nota bene: le fantasie su atti non consensuali non sono di per sé un problema, a meno che non si senta l’impulso irrefrenabile di metterle in atto. In questo caso, come anche nel caso di fantasie particolarmente ossessive o disturbanti, è bene consultarsi con un professionista della salute sessuale. 

 

Articolo a cura di Dania Piras - Esperta in Sessualità Tipica e Atipica