L’orientamento sessuale e le sue sfumature

Come si orientano la nostra sessualità e il nostro interesse verso le altre persone? Quante cose diamo per scontate? 

Tutti i gusti sono giusti 

Provare attrazione sessuale verso altre persone è una cosa che consideriamo normale, per cui spesso non siamo propensi a farci particolari domande al riguardo, specie se i nostri gusti rientrano nella “norma”. 

Eppure, secondo gli studiosi della sessualità umana, la questione riguardo alle nostre preferenze va oltre ciò che ci risulta comune, culturalmente parlando. 

Cos’è l’orientamento sessuale? 

Nel senso comune si utilizza l’espressione “orientamento sessuale” per intendere verso quale genere o quali generi orientiamo il nostro interesse, sia esso erotico e/o affettivo. 

In realtà, è più complesso di così! 

Immaginiamo l’orientamento sessuale come se fosse la luce solare: sembra bianca, di un unico colore, ma in realtà contiene tutte le sfumature dell’arcobaleno. Prima di scoprire quali e quanti tipi di orientamenti sessuali esistono, è importante capire quali sono queste sfumature, che chiameremo dimensioni dell’orientamento sessuale. Queste dimensioni ci fanno intuire che dire semplicemente “mi piacciono gli uomini” o “mi piacciono le donne” è decisamente riduttivo! 

Le dimensioni dell’orientamento sessuale 

  • Comportamento sessuale (con chi ho rapporti sessuali) 
  • Attrazione erotica (chi desidero) 
  • Fantasie sessuali (su chi fantastico) 
  • Preferenza affettiva o orientamento romantico (di chi mi innamoro) ● Autodefinizione (come mi definisco) 

Le dimensioni potrebbero: 

1) variare nel tempo: pensa alle tue fantasie di qualche anno fa. Sono sempre uguali o hai scoperto nuove cose che ti piacciono? Lo stesso vale per le altre dimensioni! 

2) non essere congruenti tra di loro: potrebbe capitarti di innamorarti di chi non ti attrae sessualmente, o di avere fantasie su una persona con cui non faresti mai sesso! 

Consideriamo quindi l’orientamento sessuale come una mappa personale dove questi aspetti si disegnano in modo diverso per ogni persona e in tempi diversi. In questo senso, potremmo dire che l’orientamento indica la direzione verso cui tendi, e le dimensioni sono come delle coordinate che ti aiutano a costruire la tua mappa, mentre ti muovi nell’esplorazione di ciò che ti piace.

Siamo esseri fluidi e complessi 

È bene ricordare che l’orientamento sessuale è solo uno degli aspetti da esplorare per conoscerci meglio. 

La sessualità degli esseri umani è fluida, e questo fa sì che la nostra identità sessuale possa modificarsi nel corso della nostra vita. Non sarebbe affatto strano scoprire che il nostro orientamento sessuale potrebbe essere diverso da come lo abbiamo sempre pensato, o che potrebbe cambiare in futuro. Per questo motivo è importante affrontare questo tema e non smettere mai di interrogarci! 

Alla luce di quanto detto, cosa avete scoperto circa le vostre coordinate? Come costruireste la vostra mappa personale dell’orientamento sessuale? 

 

Articolo a cura di Dania Piras - Esperta in Sessualità Tipica e Atipica